Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Venerdì 17 Novembre 2017
Salta i link dei menu
Versioni alternative: Solo testo - Alta visibilità
Home Frecce Notizie

Modalità di trasmissione istanze e documentazione pratiche inerenti i rifiuti

Autore: Amministratore.
Data prima pubblicazione: Giovedì, 19 Ottobre 2017, Ore: 09:41:33
Data ultima modifica: Giovedì, 19 Ottobre 2017, Ore: 09:42:43
Area tematica: Rifiuti
Descrizione:
A partire dal 15 ottobre 2012 le Pubbliche Amministrazioni devono garantire la corretta archiviazione informatica dei documenti digitali ricevuti. Al fine dell'invio delle istanze tramite Posta Elettronica Certificata le comunicazioni inoltrate al Servizio Gestione Rifiuti dovranno essere inviate unicamente alla casella preposta di Posta Elettronica Certificata (PEC):

protocollo.ambiente@cert.provincia.alessandria.it

Si fa presente che la firma digitale dovrà essere apposta non solo sulla lettera di trasmissione, ma anche sugli elaborati progettuali allegati, presentati a firma del professionista incaricato, nonché su eventuali certificati di analisi.
Si ricorda che la Firma Digitale è l'equivalente informatico della tradizionale firma apposta su carta e che la sua funzione è quella di attestare la validità e la veridicità di un documento rappresentato tramite un qualunque tipo di file digitale (un testo, un PDF, una e-mail, un'immagine, un CD o un DVD etc.); con l'occasione si rammenta che la P.E.C. è il sistema di trasmissione di documenti informatici con certificazione di invio e di ricezione, avente valore legale equivalente alla raccomandata A/R tradizionale.
Il firmatario dovrà inoltre verificare che il proprio software di firma digitale sia aggiornato al nuovo ALGORITMO SHA-256, in vigore 1 luglio 2011, così come previsto dalla Determinazione 21 maggio 2009, n. 45 del Centro Nazionale per l'informatica della P.A. e s.m.i.
È doveroso ricordare che la Legge del 28 gennaio 2009 n 2, ha reso obbligatorio l'uso della P.E.C. per le imprese, costituite in forma societaria dopo il 30/11/2008, le ditte individuali, i professionisti e le Pubbliche Amministrazioni.
Tuttavia, qualora non fosse possibile procedere alla trasmissione telematica corredata con apposita firma digitale, la Ditta potrà provvedere con la consegna tradizionale su carta o su supporto informatico firmato digitalmente in attesa di adeguarsi in tal senso.
In tutte le istanze di autorizzazione in cui è necessaria la presentazione della marca da bollo, la stessa deve essere presentata utilizzando il seguente modulo allegato
Documenti
Icona pdf Modello annullamento marche da bollo (file pdf 2.02 Mb scaricato 19 volte)