Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Lunedì 22 Luglio 2019
Salta i link dei menu
Versioni alternative: Solo testo - Alta visibilità
     Mappa del sito
Home Frecce Notizie Frecce Archivio
Archivio

6 Biennale Arte Contemporanea - Progetto Angioletta Firpo

Autore: Amministratore.
Data prima pubblicazione: Giovedì, 28 Maggio 2015, Ore: 15:29:41
Data ultima modifica: Giovedì, 28 Maggio 2015, Ore: 15:29:41
Descrizione:
Locandina evento
La Provincia di Alessandria, in collaborazione con Associazione Firpo, la Regione Piemonte, il Comune di Alessandria, e Asperia inaugura venerdì 27 ottobre 2006 alle 17.00, a Palazzo Guasco, Ala del Principe - Via Guasco 49 Alessandria - la mostra della VI Biennale di Arte Contemporanea Progetto Angioletta Firpo, “Arte senza tempo”, esposizione dei lavori di circa cento artisti di tutta Italia.

La mostra rimarrà in esposizione dal 27 ottobre 2006 al 26 novembre 2006 con il seguente orario di apertura al pubblico:

tutti i giorni dalle 16.00 alle 19.30
Chiuso il lunedì.
Ingresso libero

Per prenotazioni gruppi e scuole tel. 0131 304030.
In collaborazione con “Italia Nostra” sezione di Alessandria
info: Provincia di Alessandria.
Assessorato alla Cultura tel. 0131 304006
L’associazione “Progetto Angioletta Firpo”, ha realizzato un’altra biennale, “Arte Senza Tempo 6”, in grado di offrire alle opere degli artisti nuovi spazi resi unici proprio da quest’ultimo impegno creativo. Non più una fabbrica abbandonata ma un intero palazzo appartenuto dal ‘700 alla nobile famiglia dei Guasco è ora in affitto alla Provincia che si è dimostrata ampiamente disponibile e collaborativa verso il progetto.
L’ultimo principe Guasco ci ha lasciato un paio d’anni fa, e i suoi eredi hanno liberato il palazzo dagli arredi di recente: provate ad immaginare pavimenti che sotto un velo di polvere sono ancora lucenti di cera, vecchi parquet, muri con le impronte degli ovali che raffiguravano gli antenati; il tutto con quell’aria un po’ da vecchi fasti decaduti.
Agli artisti è stato dato il vincolo di realizzare opere che non abbiano bisogno di essere appese per rispettare integralmente lo stato del palazzo. Questo affinché le opere diventino un “nuovo arredo” delle stanze.
Gli oltre 100 partecipanti, sono quelli che hanno aderito all’invito tra i 220 che in questi dieci anni hanno esposto alle manifestazioni organizzate dall’Associazione Progetto Angioletta Firpo.

L’allestimento della mostra sarà curato dal consiglio direttivo dell’Associazione Progetto Angioletta Firpo, nella persona dell’Architetto Giulio Masoni.

La manifestazione sarà inaugurata il 27 ottobre 2006 alle ore 17.00. Dal 28/10 al 26/11/2006, salvo possibile proroga, si può visitare la mostra nelle ore pomeridiane dalle 16.00 alle 19.30 tutti i giorni, escluso il lunedì. L’ingresso è libero. Alla metà di novembre, nel corso di una serata, con la partecipazione degli artisti, verrà presentato il catalogo realizzato con immagini prese in diretta dalla mostra.

Il progetto e l’attività
L’Associazione “Progetto Angioletta Firpo” nasce ad Alessandria il 6 febbraio 1997 per dare continuità all’idea che aveva animato l’attività dell’artista di cui porta il nome. Ha lo scopo di tutelarne le opere e di promuovere nuove manifestazioni sulla traccia di quelle da lei organizzate in passato. Come quella allestita nell’ex fabbrica Boveri e annesso Tinaio degli Umiliati nell’ottobre del 1991 dal titolo “Mostra installazioni punti luce”. O come “Arte senza tempo”, all’interno dell’ex fabbrica OLVA nel settembre-ottobre del 1996. L’Associazione ha svolto in questi anni una notevole attività.
Qui di seguito gli eventi più indicativi:
“Dono d’artista. Opere di Angioletta Firpo” nel maggio-giugno del 1997, presso la Casa di Riposo di Corso Lamarmora 13, con opere fornite dagli amici dell’Artista e cartoline inviatele dagli amici artisti, create appositamente per l’evento; la pubblicazione, a cura dell’Associazione, del volume “Angioletta Firpo, poesie”, nel 1998; la conservazione delle opere di gran formato dell’Artista, come pure dell’archivio, dell’arredo dello studio e della biblioteca personali; la cessione di alcune opere di Angioletta al Comune di Alessandria affinché siano collocate nella Biblioteca Civica dopo la sua ristrutturazione. Per quanto riguarda le “biennali”, si è preso l’impegno di trasformare “Arte senza tempo” in un evento d’arte, pittura, scultura, fotografia, video e installazioni, da tenersi, secondo lo spirito della prima edizione, in grandi luoghi suggestivi dove è cessata un’attività lavorativa.

Sono quindi state realizzate la 2a Biennale nell’ex Argenteria Lima di Piazza S. Maria di Castello nell’ottobre del 1998 e la 3a Biennale nell’ex fabbrica Tartarici di Viale Teresa Michel 2 nell’ottobre-novembre 2000.
Quale insolito modo di ricerca artistica, è stato promosso nel settembre 1999 l’evento “Alberi: affissioni d’artista”, manifesti realizzati e collocati negli spazi propri della pubblicità dedicati al tema dell’albero. Il 2000 ha segnato l’inizio della
collaborazione dell’Associazione con le istituzioni pubbliche attraverso due mostre:
la prima, “Under trenta”, che ha coinvolto i giovani artisti, nel Complesso Conventuale di San Francesco nel mese di giugno; la seconda, “Nutrice, Altrice”, a inizio luglio presso i locali dell’ex ospedale psichiatrico, in occasione di un importante convegno sull'’allattamento al seno promosso dal Dipartimento materno-infantile dell’Asl 20. Nel 2001, la mostra “Trans-loco” da una parte ha voluto coronare un lustro di attività dell’Associazione e dell’altra ha inteso confermare una linea di tendenza nella scelta di luoghi dove l’arte può proseguire come “altro” lavoro. Un’operosità conclusa, oppure interrotta, come a voler tentare
una definizione dell’arte compresa fra due termini della metamorfosi e della sospensione. L’ultima biennale, la quarta, è stata allestita negli spazi dell’ex fabbrica Baratta di Alessandria, dal 24 ottobre al 10 novembre 2002. Per dare un’immagine unitaria capace di creare un impatto suggestivo, agli artisti è stato chiesto di proporre opere bianche o nere, o l’interazione o la fusione di questi colori. Dal 22 ottobre al 9 novembre 2003 l’Associazione, insieme alla Lega Tumori e all’Associazione Fulvio Minetti, ha allestito, presso la struttura che ospiterà L’Hospice per malati terminali, una mostra per la quale gli artisti erano stati invitati
a realizzare dei progetti che poi, dopo una selezione, sarebbero diventati opere stabili all’interno dei locali. Infine l’associazione “Progetto Angioletta Firpo”, ha realizzato un’altra biennale, “Arte Senza Tempo 5” nell’ex fabbrica “Pelizza srl”,
sita in Alessandria in Via Isonzo 49 angolo via Cairoli 10.

Associazione Progetto Angioletta Firpo via Tripoli 22 - 15100 Alessandria
tel. 0131 236693
e-mail: progettofirpo@supereva.it
http://progettofirpo.superava.it
Documenti
Icona pdf Catalogo (file pdf 0.28 kb scaricato 67 volte)