Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Sabato 04 Aprile 2020
Salta i link dei menu
Versioni alternative: Solo testo - Alta visibilità
     Mappa del sito
Home Frecce Notizie Frecce Archivio
Archivio

Peter Spada. La Coscienza dell’io

Autore: Amministratore.
Data prima pubblicazione: Lunedì, 01 Giugno 2015, Ore: 11:07:18
Data ultima modifica: Lunedì, 01 Giugno 2015, Ore: 11:07:35
Descrizione:
Locandina evento
La Provincia di Alessandria inaugura venerdì 9 maggio 2008 alle 18.00, a Palazzo Guasco - Via Guasco 49 Alessandria - la mostra antologica “Peter Spada. La Coscienza dell’io”, a cura di Giovanna Barbero , promossa dall’assessorato alla Cultura della Provincia di Alessandria.

La mostra rimarrà in esposizione fino all'8 giugno 2008 con il seguente orario di apertura al pubblico:

tutti i giorni dalle 15.30 alle 19.30
Chiuso il lunedì.

Apertura straordinaria, nell’ambito della Festa di “Borgo Rovereto-Omaggio a Riso&Rose”: sabato 17 maggio, dalle 15.30 alle 24.00.

Ingresso libero

Per prenotazioni gruppi e scuole STARTAL di Alessandria tel. 3465772494.
info: Provincia di Alessandria.
Assessorato alla Cultura 0131/304004 - 06
“Si tratta di un omaggio doveroso ad una personalità che ha votato la propria esistenza ad una ricerca artistica incessante, appassionata e, al tempo stesso, rigorosa – ricordano il presidente della Provincia di Alessandria, Paolo Filippi, e l’assessore alla Cultura, Maria Rita Rossa – con una produzione poetica ed artistica che, per la prima volta, l’antologica a Palazzo Guasco offre allo sguardo di visitatori e appassionati che, ancora oggi, celebrano le creazioni artistiche di Peter Spada”. Il catalogo della mostra, curato da Giovanna Barbero e con un intervento di Simona Cici, fa parte della collana di Arte Contemporanea delle Edizioni Verso L’Arte.

L’artista Peter Spada, nato a Giarole nel 1936, fin da bambino mostra una spiccata predisposizione verso la pittura: questa la molla che lo spinge nel 1958 a fuggire a Parigi, abbandonando a pochi esami dalla laurea la Facoltà di Economia e Commercio impostagli dal padre. Nella capitale francese frequenta l’ “Ecole d’Art Moderne” e i movimenti d’avanguardia di pittura e letteratura, spronato da Jean Paul Sartre a coltivare l’altra delle sue passioni: la poesia. Al ritorno in Italia si stabilisce ad Alessandria dove fonda“il Gruppo degli Arcangeli”; pochi anni dopo aderisce al gruppo “Il cenacolo” di Casale Monferrato, continuando ad esporre in personali e collettive in tutto il Nord Italia. Sono gli anni in cui pubblica la sua prima raccolta di poesie e in cui si avvicina a Lucio Fontana e Roberto Crippa, fino all’entrata in permanenza nella Galleria Internazionale di Arti Visive “La Darsena” di Milano, nel 1970, anno in cui da alle stampe la raccolta di poesie “Caro Amore”. A metà degli Anni ’70 inizia una serie di viaggi di ricerca, che lo porteranno soprattutto in Africa, di cui riporterà una testimonianza poetica che è grido d’amore e di magia. Sul finire degli anni ’70 si lega all’ambiente artistico torinese, esponendo in personali e collettive di rilievo. Continua a pubblicare poesie, e dopo la metà degli anni ’80 approfondisce nuove tecniche pittoriche, approdando ad una espressione artistica “neo-informale”, per arrivare a fine anni ’90 ad una sua reinterpretazione dell’espressionismo astratto. Muore a Giarole nel 2003.
Documenti
Icona pdf Depliant (file pdf 0.28 kb scaricato 14 volte)
Icona pdf Catalogo (file pdf 0.28 kb scaricato 13 volte)