Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Venerdì 17 Agosto 2018
Salta i link dei menu
Versioni alternative: Solo testo - Alta visibilità
Ti sei identificato come Ente
HomeFrecce Privacy

Privacy e Regolamento Europeo

Autore: Amministratore.
Data prima pubblicazione: Mercoledì, 18 Aprile 2012, Ore: 12:54:41
Data ultima modifica: Giovedì, 24 Maggio 2018, Ore: 11:26:15

Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali UE 279/2016
Il nuovo regolamento europeo di protezione dei dati personali (in seguito GDPR) stabilisce le norme per garantire la libera circolazione di dati delle persone fisiche proteggendone i diritti e le libertà fondamentali, in particolare la protezione dei dati personali.
Per questo la norma punta sull’accountability cioè sulla responsabilizzazione di alcuni soggetti interni all’ente (Titolare, Resposabili del trattamento, Responsabile della Protezione Dati) che hanno il dovere di garantire la sicurezza del trattamento attraverso l’adozione di misure di sicurezza informatiche, l’adesione a codici di condotta o a meccanismi di certificazione.
Il Titolare del trattamento è colui che determina le finalità e i mezzi del trattamento dei dati personali, mentre il Responsabile del Trattamento è colui che tratta i dati personali per conto del titolare del trattamento.
la nuova figura del Responsabile della Protezione Dati (RPD/DPO) ha compiti di sorveglianza per quanto riguarda l’osservanza del regolamento europeo all’interno dell’ente e di cooperazione diretta con il Garante nazionale per la Protezione Dati Personali.

Compiti del responsabile della protezione dei dati.
Il responsabile della protezione dei dati è incaricato almeno dei seguenti compiti:
  • informare e fornire consulenza al titolare del trattamento o al responsabile del trattamento nonché ai dipendenti che eseguono il trattamento in merito agli obblighi derivanti dal presente regolamento nonché da altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati;
  • sorvegliare l’osservanza del presente regolamento, di altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati nonché delle politiche del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento in materia di protezione dei dati personali, compresi l’attribuzione delle responsabilità, la sensibilizzazione e la formazione del personale che partecipa ai trattamenti e alle connesse attività di controllo;
  • fornire, se richiesto, un parere in merito alla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e sorvegliarne lo svolgimento ai sensi dell’articolo 35;
  • cooperare con l’autorità di controllo;
  • fungere da punto di contatto per l’autorità di controllo per questioni connesse al trattamento, tra cui la consultazione preventiva di cui all’articolo 36, ed effettuare, se del caso, consultazioni relativamente a qualunque altra questione.
Nell’eseguire i propri compiti il responsabile della protezione dei dati considera debitamente i rischi inerenti al trattamento, tenuto conto della natura, dell’ambito di applicazione, del contesto e delle finalità del medesimo.


Questo sistema dovrà essere valutato da ogni ente al fine di costruire un vero e proprio sistema di sicurezza a garanzia del trattamento dati degli interessati, cioè coloro che rilasciano i propri dati ai diversi enti. per questo la normativa europea ha espressamene chiarito i diritti degli interessati (diritto di accesso, diritto di rettifica, diritto di oblio, diritto di limitazione del trattamento, diritto alla portabilità dei dati, diritto di opposizione) e i doveri dei soggetti qui sopra descritti.
la norma specifica che ogni risposta all’interessato deve essere concisa, trasparente e facilmente accessibile con un linguaggio semplice e chiaro e, salvo alcune deroghe, per l’esercizio dei diritti dell’interessato il termine di risposta da parte dell’ente, qualunque essa sia, è di 1 mese (max tre mesi per casi di particolare complessità).

La Provincia di Alessandria nel rispetto del GDPR ha provveduto a qualificare i soggetti:
Titolare del trattamento:
il Presidente della Provincia – Gianfranco Lorenzo Baldi
mail: presidenza@provincia.alessandria.it - presidenza@cert.provincia.alessandria.it
tel. 0131304230 - 0131304232
 
RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DATI (RPD/DPO)
Dott. Erik Barone mail rpd@provicia.alessandria.it  
tel. 0131304032
 
Resposabili del Trattamento dati:
Arch. Roberta Bocchino – Viabilità 2 e Patrimonio
Ing. Claudio Coffano – Direzione Ambiente e Pianificazione Territoriale
Gian Alfredo Deregibus – Direzione Risorse e Supporto Istituzionale
Dr.ssa Francesca Ganci – Direzione Generale
Ing. Paolo Platania – Direzione Viabilità 1 e Trasporti
Avv Alberto Vella – Ufficio Unico Avvocatura